info@alkadiaimmobiliare.it

Agenzia Immobiliare, vendita e affitto
appartamenti al mare, negozi, ed attività commerciali

I luoghi comuni / errori di un cliente acquirente!

Comprare un immobile è un passo importante. Per tantissime persone l’acquisto della prima casa è lo scambio economico più grande ed importante della loro vita.
E nel contesto di un momento cosi importante bisogna cercare di evitare errori.
Entrano in gioco, non solo i soldi, ma anche fattori emotivi che possono far prendere decisioni avventate:

Molto spesso il cliente acquirente che si approccia per la prima volta ad acquistare casa pensa che per sceglierla debba sviscerare il mercato e valutare quindi più immobili possibili.
Non guarda alle sue reali esigenze ma si mette in cerca del grande affare, quindi monitora il mercato, osserva studia e chiede informazioni su quasi tutti gli immobili sul mercato che gli sembrano appetibili, arrivando al punto che non si ricorda quante mail a privati o agenzie ha mandato, magari visionando e rivedendo addirittura lo stesso immobile.
Inutile dire che cercare un immobile in queste condizioni diventa proibitivo, si perde molto tempo, si valutano decine di case magari senza avere le idee chiare su cosa si cerca e quindi la casa non è MAI quella giusta.
Un dato statistico ci rivela che una persona che cerca casa da acquistare da oltre due anni, finisce per acquistare NON la casa dei sogni ma la casa che ha visionato in un periodo di sfinimento personale.

Un altro sbaglio grossolano che però capita molto spesso, è quello di mettersi alla ricerca di un immobile da acquistare senza prima aver verificato che la propria banca o un altro qualsiasi istituto finanziario abbia dato il suo benestare o pre qualifica all’operazione.
La pre qualifica di un istituto bancario è importantissima perché chiarisce al cliente se ha i requisiti per richiedere un mutuo ipotecario, ma sopratutto spiega al cliente di quale cifra può’ disporre per l’acquisto.
Erroneamente è convinzione comune che prima bisogna cercare casa e trovarla adatta ai propri scopi e poi successivamente chiedere il mutuo in banca, insomma è un po’ come andare a fare spesa al supermercato e davanti alla cassa controllare se si hanno abbastanza soldi nel portafoglio.
Personalmente ho visto persone rimaste molto deluse, dopo aver cercato per diverso tempo l’immobile dei loro sogni e doverci rinunciare perché si sono resi conto che la cifra che metteva a loro disposizione la banca era di molto inferiore.

A volte invece si fa invece quasi l’errore opposto, sicuri di avere una certa somma a disposizione e di poter scegliere, il cliente cerca la casa con tutte le caratteristiche volute al prezzo deciso da se stesso. Non ci sarebbe nulla di male se poi non ci si dovesse scontrare con la dura realtà.
Faccio l’esempio di Porto San Giorgio, in cui gli immobili in prima fascia davanti al mare sono ovviamente i più’ appetibili ma anche i più’ costosi, c’è poi la fascia tra statale e ferrovia che è la zona più’ tranquilla e relativamente vicina al mare e dove i prezzi sono leggermente più bassi e la zona sopra statale, dove i prezzi sono notevolmente inferiori.
Capita quindi che il cliente poco esperto e troppo smaliziato prenda a riferimento il prezzo di una casa oltre statale, sicuro di poter applicare quegli stessi parametri a tutti gli altri immobili della cittadina, incaponendosi di voler acquistare un immobile nella fascia mare allo stesso importo. A quel punto si scontra con i prezzi diversi della zona ambita e avendo il suo metro di paragone non riesce a rendersi conto che le sue pretese sono “fuori mercato”.
E’ palese quindi che anche nella scelta della casa bisogna ricorrere al giusto compromesso( parola magica ) fra caratteristiche richieste/ zona / prezzo.

Un altra problematica che si presenta è quella del cliente che sceglie una casa solo in base al fatto emozionale, che di per sé non sarebbe nemmeno sbagliato, ma bisognerebbe anche valutare gli aspetti tecnici di un immobile, a livello urbanistico ad esempio se c’è qualcosa da sistemare, tempistiche di sistemazione ( che potrebbero essere non compatibili con le esigenze dell’acquirente ), se ci sono ipoteche, servitù, prelazioni di confinanti, conduttori o altre persone che potrebbero avere un titolo reale di godimento, spese straordinarie di condominio ecc ecc.
Per questo è assolutamente indispensabile la presenza di un professionista, un agente immobiliare che sappia spiegarci al meglio questi aspetti, farci comprendere il loro peso, altrimenti rischiamo di innamorarci di un immobile impossibile da acquistare a livello pratico.

 

Stefano Pallotti Agente Immobiliare abilitato Iscritto alla F.I.A.I.P.
( Federazione italiana Agenti immobiliari professionali )
CTU per stime e valutazioni immobiliari (Nominato Consulente tecnico di ufficio dal tribunale di Fermo)

 

CONTATTACI

Alkadia Immobiliare ®
di Stefano Pallotti

Viale Cavallotti, 91
63822 Porto San Giorgio (FM)


info@alkadiaimmobiliare.it

Alkadia Immobiliare è associata Fiaip

©2012 Alkadia Immobiliare di Stefano Pallotti - P.I. 02110800444 - Agenzia FIAIP 26147 - Privacy | Cookie | Note legali | Sitemap | Realizzato da Conversion Web
0 0 0